Antenna F.M.

Nei primissimi anni ’80 compresi abbastanza in fretta che per avere una buona ricezione in F.M. bisognava abbandonare le antenne a piattina da 300 Ω, immancabilmente date a corredo, e dotarsi di un serio impianto di antenna. La scelta cadde su un’antenna Yagi a 2 elementi, montata con polarizzazione verticale in cima a un palo sul balcone e sulla relativa discesa con cavo schermato, il tutto con impedenza rigorosamente di 75 Ω. Sono grato ai condomini del palazzo dove vivevo a quei tempi perché, conoscendo la mia passione per la radio, fecero finta di non vedere quell’accrocchio sul balcone. Adesso nei condomini attuali un simile lusso non sarebbe più consentito, questo è il secolo dell’estetica. Non osai mai acquistare la 5 FM, un’antenna a 5 elementi, che se ben ricordo era lunga un paio di metri. Acquistai, per fare delle prove, anche un’antenna omnidirezionale per evitare ogni volta di dover andare sul balcone per fare un puntamento preciso. Nella sezione antenne di questo sito è possibile reperire materiale sull’argomento. Tuttavia, come ovvio, i risultati erano meno brillanti rispetto ad un’antenna direzionale. Un grosso aiuto nel puntamento era fornito dal LED Multi-path dell’ottimo sintonizzatore Pioneer F-9. Si accendeva in presenza di onde riflesse, cosa abbastanza frequente quando si riceve in ambito cittadino. Con pazienza quindi ruotavo l’antenna per ricevere quanto più possibile l’onda diretta. Ai tempi esistevano anche rotori elettrici di antenna, ma lo scarso budget a disposizione non mi permise, ai tempi, di provare questa via. Un’altra cosa interessante era un tasto, Wide/Narrow,  per la commutazione tra banda larga e banda stretta del canale FM. A volte era un toccasana, con una minima perdita, nel caso di stazioni molto vicine tra di loro. Un’ altra possibilità poteva essere quella dell’acquisto di un rotore elettrico di antenna per poter posizionare con altra comodità l’antenna, ma il budget limitato non mi permise di sperimentare quella soluzione. Ho rimesso in servizio il glorioso Pioneer F-9 per gustarmi l’attuale F.M. con un buon sintonizzatore degli anni ’80 e, magari, con quanto di meglio ci può essere a corredo. Comprai anche amplificatore di segnale per antenna e un regolatore di livello nel tentativo di ottimizzare la ricezione, ma non ricordo di aver avuto vantaggi rilevanti. Per chi fosse interessato a un discorso più tecnico consiglio la lettura, nella sezione Antenne, dei vari articoli che ho scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *