Rai Radio Classica

Rai Radio Classica, che potete ascoltare durante la lettura dell’articolo cliccando qui, appartenente al servizio pubblico e in passato conosciuta come RAI Radio 5 Classica V-VI Canale Filodiffusione RAIFD AuditoriumRai Radio FD 5, cominciò le trasmissioni nel 1958, esclusivamente per mezzo della Filodiffusione, un servizio ricevibile con un apposito ricevitore collegato alla presa telefonica con larghezza di banda audio di 7 KHz ed ovviamente esente dai disturbi relativi alla trasmissione via radio in modulazione di ampiezza.

Fonte Wikipedia

Era un bel passo in avanti considerando che ai tempi c’erano solo trasmissioni in modulazione di ampiezza nella banda delle Onde Medie, molto sensibili ai disturbi atmosferici e con larghezza di banda di solo 4,5 KHz. In seguito il canale divenne l’unico diffuso in stereofonia esclusivamente dal servizio di Filodiffusione. Dal 1974 il segnale fu diffuso in modulazione di frequenza, ma solamente a Torino (101,800 MHz), Milano (102,200 MHz), Roma (100,300 MHz) e Napoli (103,900 MHz). Successivamente fu attivato anche il trasmettitore di Ancona sui 106 MHz. Con le trasmissioni in F.M. stereo conobbe un buon successo e dai primissimi anni ’80 quando acquistai il sintonizzatore top di gamma Pioneer F-9, divenne uno dei miei ascolti radiofonici preferiti. Ben presto, per migliorare il livello e la qualità del segnale, installai un’antenna esterna dedicata alla banda della modulazione di frequenza che mi diede buone soddisfazioni.

Fonte Wikipedia

Credo che questa emittente sia stata la principale artefice della crescita culturale di molti appassionati nell’ambito della musica classica poiché trasmette ininterrottamente, per 24 ore al giorno, esclusivamente musica, senza pubblicità, alternata solo da annunci all’inizio ed alla fine di ogni composizione. Rai Radio 5 Classica è disponibile anche in formato digitale DAB+ nelle zone raggiunte dal servizio. In Torino è ricevibile sul bouquet RAI DAB+ alla frequenza di 225,64 MHz con codifica MPEG-4 High Efficiency AAC v2 (HE-AAC v2) e con un bitstream di 87 Kb/s. Tra le varie comodità della tecnica digitale segnalo che sul display del ricevitore è possibile prendere visione dei dati relativi al brano in ascolto.

2016-02-03 21.17.01Un’altra opportunità di ascolto a copertura nazionale è offerta dalla TV Digitale Terrestre DVB-T sul bouquet RAI Mux 2, che diffonde questo servizio radiofonico con compressione mp2 a 192 kb/s di bitstream.

2016-11-19-10-37-11

2016-11-19-10-38-16

Rai Radio 5 Classica può essere ascoltata al di fuori dei confini nazionali o nelle zone in Italia non raggiunte dal servizio tramite il Satellite Hot Bird 2 situato a 13° Est alla frequenza di 11804,2 MHz con polarizzazione verticale e FEC 2/3.

2016-11-17-19-24-34E’ anche ricevibile come WebRadio all’indirizzo http://icestreaming.rai.it/5.mp3 con compressione mp3 con bitstream a 96 Kb/s. Per ulteriori notizie è possibile consultare la pagina Facebook di Rai Radio Classica.