AIMP

Chi mi conosce bene, sa che sono appassionato di radio in tutte le sue forme, ma sa anche che dopo aver battagliato per decenni con i segnali FM che facevano a pugni tra di loro e poi in tempi più vicini facendo sperimentazione con i segnali DAB+ dai bitrate spesso non consolanti, sono passato convintamente alle WebRadio, al punto di fondare il gruppo di FaceBook “WebRadio Tecnica” dove ci si confronta per ottenere i migliori risultati dal punto di vista audio e artistico. Le WebRadio sono decine di migliaia, hanno il vantaggio di provenire da tutto il mondo e se il segnale è trasmesso con buoni CoDec e ad alto bitrate, la soddisfazione per l’appassionato del bel suono è garantita. Al di là dei CoDec con perdita (lossy) che comunque ad alti bitrate forniscono ottime prestazioni, sono ormai presenti decine di emittenti che trasmettono con qualità CD (16 bit/44.1 kHz) o superiore (fino a 24 bit/192 kHz) per mezzo del CoDec FLAC. In merito alla qualità artistica, il fatto che le WebRadio siano decine di migliaia darà sicuramente soddisfazione anche ai più esigenti, si tratta solo di cercare bene nel grande mare di Internet. Fatta questa premessa e rivolgendomi a chi fa uso del PC, si tratta ora di scegliere un software con il quale passare all’ascolto, oltre che dei soliti files, anche delle WebRadio. Utilizzo normalmente Foobar2000 e VLC, ma in questa occasione vorrei presentare AIMP, un ottimo software, disponibile per Windows e Android. Dopo averlo scaricato e installato, deve essere opportunamente settato per dare il meglio. All’inizio può apparire un po’ scarno, ma presto cambieremo idea.

Bene inteso che ognuno è libero democraticamente di fare ciò che gli garba, ho scelto l’impostazione “Moderno”, scuro e gli angoli arrotondati, ma è un gusto mio, come anche per le scelte successive.

Successivamente facendo click destro nel quadrato ho selezionato “Temi” ⇒ “Pandemic”. Mi sono ritrovato nella seguente situazione.

Facendo click destro sul triangolo ho selezionato “Analog Meter – Classic” e quindi, sistemando un po’ di cose, sono passato alla situazione che segue.

Già così è un bel vedere, ma, a fine di questa breve disamina, ci accorgeremo che esteticamente è possibile fare molto di più. Facendo doppio click sui VU-Meter è possibile portarli a schermo intero, cosa che ha un bell’impatto visivo. Al di là della parte grafica, AIMP ha una serie invidiabile di caratteristiche. Dispone di un equalizzatore a 18 bande, da 43 Hz a 16 kHz e, fattore molto importante per gli appassionati, può registrare le trasmissioni con una nutrita serie di serie di possibilità.

Come visibile, il menù Preferenze, selezionabile dall’icona a forma di chiave, ha una quantità sterminata di possibilità che lascio al gusto del singolo appassionato. In merito alle WebRadio, approfittando della compatibilità con le playlist di VLC (.xspf), ho caricato  la mia “FLAC WebRadio”, come visibile in basso.

Il programma risponde molto bene e fornisce molte informazioni. Ho effettuato prove d’ascolto a casa molto piacevoli con l’impiantino della scrivania con l’amplificatore Appj in classe D (TDA3116D2) e un paio di diffusori Lonpoo LP-42. Poi sono passato all’ascolto dell’impianto vero e proprio, portando il segnale digitale del PC (tramite il solito convertitore USB-Ottico Toslink) al convertitore (Behringer SRC2496), quindi al preamplificatore (Behringer Control2USB), poi al finale di potenza 2 X 125 W su 8 Ω (Behringer A500), per chiudere il tutto su una coppia di diffusori Indiana Line Diva 655. Il risultato è decisamente d’impatto! 😉

In merito al convertitore USB ⇒ S/PDIF Ottico Toslink/Elettrico e I²S, sottolineo alcune caratteristiche in una parte della seguente pagina. Tornando ad AIMP, vorrei segnalare la possibilità di scaricare moltissime skin dal sito di AIMP. E’ sufficiente scaricarle, decomprimerle e fare su di esse un doppio click, i risultati sono sorprendenti. A seguire, presento alcune delle possibilità che ho sperimentato.

Sul sito di AIMP esiste anche uno Skin Editor con il quale potremo sviluppare le nostre creazioni. Concludo questa breve disamina in merito a questo interessantissimo software, invitandovi a tornare su questa pagina per futuri aggiornamenti. Buon ascolto! 🤗📻🎵

2 pensieri su “AIMP

  1. Buonasera sono Massimiliano Zori, uso questo spazio perché non ho trovato la pagina dei contatti. Come posso chiederti un consiglio su segnale/antenna dab+? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.